Nemico, Amico, Amante... [Alice Munro]

Alice Munro ti regala bordate. Colpi scagliati con leggerezza che risvegliano dal torpore. Reiterati.

"Ho capito che non era un tipo raccomandabile la prima volta che l'ho visto. E' questo l'assurdo. L'ho capito eppure ho lasciato che mi imbrogliasse lo stesso. C'è gente così. Che ti fa pena per quanto è canaglia"

(Alice Munro, Nemico, Amico, Amante..., Einaudi, 2001)

"Ma ormai sapeva che nella vita viene il momento in cui brutto e bello svolgono più o meno la stessa funzione, quando tutto ciò che guardi altro non è che un gancio a cui appendere le sensazioni scomposte del corpo, e i brandelli della mente."

(Alice Munro, Nemico, Amico, Amante..., Einaudi, 2001)

"E al tempo stesso, una forma di eccitazione. L'ineffabile eccitazione che si prova quando un disastro imminente promette di sollevarci da ogni responsabilità collegata alla vita. In questi casi, un senso di pudore costringe a darsi un contegno e a restare immobili."

(Alice Munro, Nemico, Amico, Amante..., Einaudi, 2001)

"Solenni, splendide onde sonore con il loro remoto consenso e il loro lamento quasi sovrumano. Era questo che volevo, questo su cui pensavo di dovermi concentrare; così volevo la vita."

(Alice Munro, Nemico, Amico, Amante..., Einaudi, 2001)

 Sono rimasto incantato, dietro le quinte, ad ascoltare la voce di donna. Alice Munro racconta il desiderio femminile con una grazia che lascia completamente disarmati.

"Nel sentimento per Mike il demone localizzato si trasformava in un'eccitazione diffusa e in una tenerezza sotto pelle, un piacere degli occhi e delle orecchie e una gioia cristallina in presenza dell'altro. Mi svegliavo ogni mattina con la fame di vederlo, di udire il furgone del perforatore di pozzi che avanzava sferragliando lungo il viottolo. 
Adoravo di nascosto la curva della sua nuca e la forma della sua testa, la linea seria delle sopracciglia, le lunghe dita nude dei piedi, i suoi gomiti sporchi, la voce forte e sicura, il suo odore."

(Alice Munro, Nemico, Amico, Amante..., Einaudi, 2001)

"Quello che Lorna aveva davvero voglia di fare non era più cercare, ma sedersi per terra, al centro del quadrato di linoleum. Restare seduta per ore non tanto per osservare la stanza di lui, ma per sprofondarci dentro. Per rimanere in quello spazio dove nessuno la conosceva né pretendeva niente da lei. Rimanere lì un tempo lunghissimo, facendosi intanto sempre più aguzza e più sottile, leggera come un ago."

(Alice Munro, Nemico, Amico, Amante..., Einaudi, 2001)

Nella molteplicità dei rapporti che ogni giorno intratteniamo con gli altri, rappresentiamo aspetti diversi della nostra personalità. Ogni volta un poco diversi, ogni volta sempre più uguali. Capita che le sfumature le condizioni l'umore, la salute, il tempo oppure la sorte. Sta di fatto che facciamo di tutto per non spiazzare gli altri e per non essere spiazzati.

 "La gente si accorge che sei cambiato quando smetti di averne paura."

(Alice Munro, Nemico, Amico, Amante..., Einaudi, 2001) 

Libro in sorte

Racconti umoristici e satirici [Heinrich Böll]Racconti umoristici e satirici [Heinrich Böll]
17 Mar 2015 09:02

Vivere della propria risata, venderla e poi non riuscire a ridere più nel privato. Conservare p [ ... ]

La mia famiglia e altri animali [Gerald Durrell]La mia famiglia e altri animali [Gerald Durrell]
06 Ott 2014 20:35

È un libro delicato che nasce da un animo puro. Un innamoramento incondizionato per la natura,  [ ... ]

Principianti [Raymond Carver]Principianti [Raymond Carver]
31 Mag 2014 22:23

Quando sbucciamo una mela con un coltello affilato, e ci preoccupiamo di non intaccare la polpa [ ... ]